MENU
Il diritto di difesa del lavoratore anche dopo giustificazione scritta
Property Management Italia | Condominium Administration Company | Property Consultants Italy

Il diritto di difesa del lavoratore anche dopo giustificazione scritta

Con la recentissima sentenza n. 19846 del 22 settembre 2020, la Suprema Corte, in tema di procedimento disciplinare, ha inteso sottolineare la necessità di riconoscere al lavoratore la possibilità di esercitare pienamente il proprio diritto di difesa, da intendersi anche come possibilità di maturare – in un momento successivo ad un preliminare deposito di giustificazioni scritte prive di richiesta di audizione orale – un “ripensamento” e, dunque, di propendere per una rappresentazione anche orale degli elementi a propria discolpa.

Info
Print

Amministrazioni Regionali