MENU
Contratto a tempo determinato, non occorre la forma scritta per la proroga
Property Management Italia | Condominium Administration Company | Property Consultants Italy

Contratto a tempo determinato, non occorre la forma scritta per la proroga

La Corte di cassazione- sezione lavoro - con l’ordinanza  n. 8443 del 4 maggio 2020 ha chiarito che non occorre la forma scritta per la proroga del contratto a tempo determinato, fermo, in ogni caso, l’onere per il datore di lavoro di provare le ragioni obiettive che giustifichino la prova.
Infatti Il Supremo il Supremo Collegio ha chiarito che tale meccanismo  “non risulta in contrasto con la clausola 5, punto 1, dell’accordo quadro sul lavoro a tempo determinato, che, come affermato dalla Corte di Giustizia (sentenza 26 gennaio 2012, C-586/10), mira a limitare il ricorso a una successione di contratti o rapporti a tempo determinato attraverso l’imposizione agli Stati membri dell’adozione anche soltanto di una delle misure in essa enunciate”.

Info
Print

Amministrazioni Regionali